Parrocchia

La Parrocchia di Marcheno è situata a metà della famosa valle del fiume Mella: la Valle Trompia.

Essa è dedicata dal 1989, data d’iscrizione al pubblico registro delle persone giuridiche, ai santi Pietro e Paolo e conta circa 4000 abitanti.

La storia e la tradizione della parrocchia di Marcheno è molto antica, come dimostrano i recenti affreschi quattrocenteschi ritrovati nella chiesa parrocchale e come, ancora oggi, alcuni valori tradizionali vengano tramandati da padre a figlio. Fino a qualche decennio fa la comunità era rappresentata solamente dall’antico nucleo di famiglie marchenesi, mentre ora, grazie alla costruzione di nuove abitazioni e alla posizione strategica del paese rispetto alla Valle, è diventata una comunità composta anche da persone originarie dell’alta Valle, di alcuni paesi fuori e dentro la provincia di Brescia.

Attualmente nella parrocchia di Marcheno presta servizio don Maurizio Rinaldi, parroco dal 2008. Accanto al sacerdote, operano per la cura pastorale tre suore dell’ordine delle suore Maestre di S. Dorotea e moltissimi collaboratori impegnati in parrocchia con compiti e ruoli diversi.

Organo rappresentativo della comunità cristiana di Marcheno è il consiglio pastorale, il quale, convocato dal parroco, ha il compito di portare la voce degli abitanti di Marcheno e di consigliare il parroco su temi veramente importanti per la vita cristiana del paese.

La vita della parrocchia di Marcheno è molto diversificata in settori e molto variegata nelle proposte, ma tutte con un medesimo fine: renderla una vera e propria comunità di fedeli che possano condividere la stessa fede attraverso la celebrazione dei sacramenti, la catechesi e la carità.

La parrocchia si interessa inoltre alla formazione e all’educazione dei bambini, adolescenti e giovani, soprattutto attraverso la realtà dell’oratorio. Esso costituisce un punto di riferimento per un folto di gruppo di persone, e le sue iniziative mirano a fornire momenti ed esperienze di aggregazione e divertimento comunitari attorno ai valori umani e cristiani.

Numerose sono inoltre le iniziative organizzate per coinvolgere la comunità: esse vanno dalle attività sportive gestite dalla Polisportiva per i ragazzi, fino alle attività che mettono in campo persone di tutte le età e che realizzano a volte dei “piccoli capolavori” (si pensi ad esempio all’ormai famoso presepio sul fiume gestito dagli amici del presepio).

Indispensabile strumento che permette alla parrocchia di comunicare con il paese è il bollettino parrocchiale, in cui si possono leggere riflessioni sulla vita della Chiesa e utili informazioni per la comunità. Esso contiene in allegato anche “Pagine Sciolte”, un giornalino realizzato da un gruppo di giovani con l’intento di favorire il dialogo e la riflessione con i loro coetanei.

Via Crucis di frazioneLa Via Crucis di Frazione si terrà nei venerdì di quaresima, con inizio alle ore 20.00, secondo il seguente calendario:

Venerdì 4 marzo: Località Aleno e Case Sparse ore 20.30
Venerdì 11 marzo: Località Croce – Madonnina
Venerdì 18 marzo: Via Crucis Quaresimale Zonale Tavernole

La comunità parrocchiale ringrazia vivamente coloro vorranno dare la disponibilità per l’organizzazione, la preparazione e l’animazione della Via Crucis di frazione.

Alex e Nicolò Fausti. Vincitori concorso presepi 2017 per la miglio interpretazione del tema"Andarono senza indugio"

E' questo il tema scelto per questa edizione dell'ormai tradizionale concorso presepi parrocchiale.

In allegato il modulo di iscrizione da riconsegnare compilato al bar dell'Oratorio entro il 22 Dicembre.

La Valutazione delle opere d'arte avverrà secondo tre criteri:

  1. Migliore realizzazione del tema.
  2. Originalità della rappresentazione.
  3. Professionalità dell’esecuzione.

All'edizione di quest'anno hanno partecipato 13 presepi tutti milto belli ed originali.

Leggi tutto: Concorso presepi 2017