Iniziative

La Parrocchia di Marcheno, come tutte le altre parrochie, non è fatta solo da strutture, da "muri" che contengono qualcosa, ma è composta soprattutto dalle persone che la abitano e che operano per essa ed in essa.

Per questo motivo, ogni iniziativa è frutto del lavoro consapevole e disinteressato di molti, che decidono di mettere a disposizione il proprio tempo e le proprie abilità individuali per il bene di tutti.

Nella nostra Parrocchia ci sono in particolare tre iniziative che sono ormai punto di riferimento per la comunità:

  • Il presepio sul fiume, organizzato ogni anno dal gruppo "Amici del Presepio" nel periodo natalizio sulla riva del fiume Mella,
  • Il Torneo delle frazioni, organizzato tra la fine di Maggio e metà giugno che vede scontrarsi in un torneo di calcio i nostri campioni,
  • Le feste Patronali, organizzate l'ultima settimana di Giugno e comunque a ridosso delle festività dei nostri Patroni, i Santi Pietro e Paolo.

Questa sezione è dedicata a queste iniziative, nella certezza che il visitatore le troverà interessanti

Anche quest'anno vede la luce il tradizionale Presepio sul Mella, preparato dagli "Amici del presepio" sulla riva del mella di fianco alla chiesa parrocchiale dei Ss. Pietro e Paolo di Marcheno.
Orario di apertura fino all'11 Gennaio dalle 10.00 alle 22.00

Altri presepi nella zona: nelle chiese parrocchiali di Marcheno e Cesovo e nella chiesa della Madonnina

stop view Info
/
      preview
      Album
      Titolo
      Data
      Dimensioni
      Nome file
      Dimensioni file
      Fotocamera
      Distanza focale
      Esposizione
      Numero F
      ISO
      Marca della fotocamera
      Flash
      Visualizzazioni
      Commenti
      ozio_gallery_fuerte

      Ma come, siamo solo a ottobre e già parliamo di presepe? Con tutti gli impegni che abbiamo, ci penseremo, se va bene, una settimana prima del Natale a trovare un angolino per Gesù che nasce!
      Per fortuna i VOLONTARI del gruppo "Amici del Presepio" non la pensano così … già dall'inizio di ottobre sono al lavoro due pomeriggi alla settimana per pulire l'argine del fiume e fare dei piccoli / grandi lavori di manutenzione alle casette.

      È una storia che ha inizio nel 1988 quando don Daniele Faita, l'allora curato di Marcheno, espresse il desiderio di portare all’esterno la natività, in un luogo dove ogni passante potesse fermarsi ad ammirare l’Opera. Così nasce e, anno dopo anno, cresce la tradizione del presepe sull'argine del fiume Mella. Quanta cura, quanto amore e dedizione mostrano i volontari che, senza preoccuparsi del freddo, della pioggia o della neve, si ritrovano ogni anno per "consegnare" alla comunità di Marcheno, ma non solo, un fantastico presepio.
      Attualmente, il team è composto da una quindicina di persone che, a vario titolo, collaborano insieme per l'allestimento. È importante sapere che tutte le offerte raccolte contribuiscono all'abbellimento del presepe e alla sua messa in sicurezza (vedi nuova gradinata d'ingresso). Inoltre anche le donazioni di materiali (quali per esempio: vecchie tegole, legname vecchio, piccole suppellettili, etc.) sono molto gradite.
      Per questa edizione 2014 sono in cantiere delle modifiche strutturali che potrebbero vedere la luce quest'anno o nel 2015; tutto dipende dal reperimento di legname vecchio, indispensabile per non modificare l'armonia esistente. Pertanto, se qualcuno avesse la possibilità di donare al presepe un po’ di legname vario (come ad esempio travi, travetti, tavole, etc…) è pregato di rivolgersi ai volontari.
      Dove trovarli? Facile… al lavoro, presso l'argine del fiume (martedì, venerdì e sabato pomeriggio); oppure telefonando a Mauro al 333-3518406.

      Da un confronto è emerso anche il desiderio di poter allargare il team degli "Amici del Presepio" così da contare su forze nuove, apportatrici, magari, di nuove idee e/o talenti diversi. Che dire, per esempio, se ci fosse qualcuno che, anche "lavorando" a casa, potesse preparare, confrontandosi con le indicazioni di tutti i volontari, delle nuove "figure" per il presepio con abiti tradizionali? Oppure dei collaboratori che potessero dedicare qualche ora del proprio tempo per i lavori presso l'argine? Le cose da fare, come potete vedere anche dalla foto, sono tante; ma la passione e la collaborazione reciproca dei volontari permettono alla comunità di poter "vantare" il presepio sull'argine del fiume.
      I lavori, come dicevamo, sono iniziati, ma la strada è ancora lunga; se qualcuno volesse percorrerne un pezzetto insieme agli "Amici del Presepio" e lasciare la sua impronta nell'opera è il benvenuto! Grazie e ... buon lavoro!!!

      Sara

      2 / 9 AGOSTO 2016
      8 giorni (7 notti) aereo 

      2 AGOSTO (martedì) 1° giorno: MILANO - YEREVAN.

      Nel primo pomeriggio partenza da Malpensa per Yerevan via Kiev. Arrivo in nottata. Trasferimento all’albergo e pernottamento.


      3 AGOSTO (mercoledì) 2° giorno: YEREVAN - esc. ZVARNTNOTS e ECHMIADZIN.

      Colazione. Inizio della visita della capitale armena, detta la “città rosa” per il colore delle pietre. Visita della biblioteca Matenadaran che espone oltre 17.000 antichi manoscritti e del Monumento commemorativo del genocidio Armeno con il museo. Pranzo. Nel pomeriggio visita delle imponenti rovine della cattedrale di Zvartnots, edificata nel 650 e proseguimento per Echmiadzin, sede del Katolikos, cioè Patriarchi, della Chiesa apostolica ortodossa Armena, il luogo più sacro dell'Armenia per essere la prima chiesa fondata da San Gregorio illuminatore nel 303 d.C. che diede l'avvio alla diffusione del cristianesimo in tutto il Paese. Visita della cattedrale e delle chiese delle martiri Hripsime e Gayané. Cena e pernottamento.

      Leggi tutto: ARMENIA E GEORGIA da Yerevan a Tblisi due Patriarcati sulla via della Seta

      Rieccoci qui, due mesi sono passati ed il Natale, ora, è davvero vicino. Il tempo dell'Avvento scandisce la nostra attesa e aumenta il desiderio di giorni ricchi di calore umano, vicinanza, famiglia, gioia condivisa e pura.

      Un bimbo, una nuova vita, attorno alla quale raccogliersi meravigliati, incantati.

      Gesù chiede spazio, Gesù vuole posto, per riempirlo con il Suo AMORE, il Suo CALORE.

      I presepi che ogni anno andiamo a costruire, sono segno esteriore di una condizione del cuore. Piccoli o grandi, elaborati o semplici, sono lì a testimoniare la nostra fede, il nostro desiderio, la nostra speranza, il nostro amore. Il tempo dedicato a prepararli, gli attimi passati a contemplarli, rivelano la dedizione ed i sentimenti che proviamo per il Signore. Non adoriamo statuine, ma Colui al quale esse fanno riferimento. Creano giusto quel atmosfera per la quale è più semplice pregare; magari nulla di elevato, ma quella preghiera semplice, genuina, che sgorga dal cuore, accende gli occhi, fa apparire sorrisi.

      Anche quest'anno i volontari del gruppo "Amici del Presepio" ci regalano un enorme e bellissimo presepe… tutto da ammirare e contemplare, nelle sue mille sfaccettature e colori. È bello andarci con la luce del giorno, per osservare la cura dei più piccoli dettagli; è bello andarci di sera, perché l'atmosfera è incomparabile. Sei lì a Betlemme in quella notte tutta speciale nella quale Dio ha preparato il Suo presepe! La notte che ha cambiato il corso della storia, tanto che ha fatto ripartire il conteggio del tempo - l'anno zero - l'inizio di un tempo nuovo, tempo di Speranza, tempo di Salvezza per tutti... il tempo ora infinito del Dio con noi.

      Tante persone vengono, anche da lontano, per vedere il presepio sull'argine del fiume Mella. Noi abbiamo la fortuna di averlo qui nel centro del nostro paese. Non dite tra voi stessi: "Tanto l'ho già visto". Ogni anno è sempre diverso, come noi, ogni anno siamo in qualche modo diversi, perché… viviamo! Anche il presepe è un evento vivo, non morto. È realtà, non una favola per bambini.

      Vi prego, quindi, per amore, ritagliatevi uno spazio di tempo in queste vacanze di Natale e scendete sull'argine del fiume. Se non riuscite a scendere, ammiratelo almeno dall'alto. Se non potete nemmeno quello guardatene la fotografia. Prendetevi quell'attimo per ripensare a quella notte e lasciate che quanto avete rappresentato davanti a voi, vi entri dentro portando nelle vostre vite la Luce del Signore. Chissà che bellissime preghiere nasceranno nei cuori.

      GRAZIE, di cuore, a tutte le persone che a vario titolo stanno aiutando nella creazione del presepio sull'argine del fiume. Grazie ai volontari storici, che ogni anno rinnovano il loro impegno e anche ai nuovi che hanno voluto inserirsi in questa opera meravigliosa e lasciare la loro 'impronta'.

      A tutti auguro un Avvento creativo e un Natale di Luce.
      Loretta

      ORARI APERTURA PRESEPIO:
      L'apertura del presepio sarà il 24 dicembre, dopo la Messa della notte.
      Dal 25 dicembre all'11 gennaio il presepe sarà aperto dalle ore 10 alle ore 22.