Parrocchia

La Parrocchia di Marcheno è situata a metà della famosa valle del fiume Mella: la Valle Trompia.

Essa è dedicata dal 1989, data d’iscrizione al pubblico registro delle persone giuridiche, ai santi Pietro e Paolo e conta circa 4000 abitanti.

La storia e la tradizione della parrocchia di Marcheno è molto antica, come dimostrano i recenti affreschi quattrocenteschi ritrovati nella chiesa parrocchale e come, ancora oggi, alcuni valori tradizionali vengano tramandati da padre a figlio. Fino a qualche decennio fa la comunità era rappresentata solamente dall’antico nucleo di famiglie marchenesi, mentre ora, grazie alla costruzione di nuove abitazioni e alla posizione strategica del paese rispetto alla Valle, è diventata una comunità composta anche da persone originarie dell’alta Valle, di alcuni paesi fuori e dentro la provincia di Brescia.

Attualmente nella parrocchia di Marcheno presta servizio don Maurizio Rinaldi, parroco dal 2008. Accanto al sacerdote, operano per la cura pastorale tre suore dell’ordine delle suore Maestre di S. Dorotea e moltissimi collaboratori impegnati in parrocchia con compiti e ruoli diversi.

Organo rappresentativo della comunità cristiana di Marcheno è il consiglio pastorale, il quale, convocato dal parroco, ha il compito di portare la voce degli abitanti di Marcheno e di consigliare il parroco su temi veramente importanti per la vita cristiana del paese.

La vita della parrocchia di Marcheno è molto diversificata in settori e molto variegata nelle proposte, ma tutte con un medesimo fine: renderla una vera e propria comunità di fedeli che possano condividere la stessa fede attraverso la celebrazione dei sacramenti, la catechesi e la carità.

La parrocchia si interessa inoltre alla formazione e all’educazione dei bambini, adolescenti e giovani, soprattutto attraverso la realtà dell’oratorio. Esso costituisce un punto di riferimento per un folto di gruppo di persone, e le sue iniziative mirano a fornire momenti ed esperienze di aggregazione e divertimento comunitari attorno ai valori umani e cristiani.

Numerose sono inoltre le iniziative organizzate per coinvolgere la comunità: esse vanno dalle attività sportive gestite dalla Polisportiva per i ragazzi, fino alle attività che mettono in campo persone di tutte le età e che realizzano a volte dei “piccoli capolavori” (si pensi ad esempio all’ormai famoso presepio sul fiume gestito dagli amici del presepio).

Indispensabile strumento che permette alla parrocchia di comunicare con il paese è il bollettino parrocchiale, in cui si possono leggere riflessioni sulla vita della Chiesa e utili informazioni per la comunità. Esso contiene in allegato anche “Pagine Sciolte”, un giornalino realizzato da un gruppo di giovani con l’intento di favorire il dialogo e la riflessione con i loro coetanei.

Ci siamo: è già passato un anno e siamo pronti per le prossime elevazioni:
ci eravamo dati appuntamento con una preghiera: Signore, ricorda che tu stesso sei guida e chi cammina con te raggiunge la cima.

Quest’anno abbiamo ripreso il cammino accompagnati dai salmi delle ascensioni:
alla partenza don Maurizio ci ha affidato alcuni versetti del Vangelo e dei Salmi per la meditazione e la preghiera.

Leggi tutto: Elevazioni spirituali 2017

Fila numero 3........ Fila numero 2...... Fila numero 1
Gruppo A sparecchia, gruppo B pulisce i bagni, camere e corridoi.

È iniziato così il mio primo campo scuola a Senigallia .

Tutto è iniziato lunedì 10 luglio 2017 ore 8.30 sul sagrato della chiesa con il saluto da parte di don Maurizio, ovviamente non con un saluto qualsiasi. Preciso che per me è stata la prima partecipazione a un campo scuola, perché fino a oggi non avevo mai partecipato né come adolescente né come animatrice.

Il tutto si è svolto nella settimana dal 10 al 17 luglio, con 20 ragazzi e ragazze , con una magnifica cuoca e i suoi aiutanti , don Maurizio , Matteo l’animatore e la famiglia Del Bono.

Le attività iniziavano già di prima mattina con la preparazione del tavolo per la colazione dai ragazzi. Dopo aver bevuto una tazza di latte e qualche biscotto rubato dal compagno accanto, si svolgevano le cosiddette” attività domestiche “ : pulizia bagni , corridoi , camere. Non credevo, ma devo ammettere che anche nello svolgere le faccende domestiche, i ragazzi ci mettevano una grinta eccezionale e collaboravano tra di loro. Non sono mancati i classici scherzi da campo scuola.

Appurato che le pulizie erano state eseguite alla perfezione, si iniziavano le attività didattiche nelle quali sono stati affrontati molti argomenti prendendo spunto dal film visto la prima sera “LUI È TORNATO“.

Al termine di ogni attività vi era un momento di condivisione di gruppo. Certamente è il momento più impegnativo perché ognuno deve esporre i propri punti di vista, ma nonostante ciò i ragazzi, forti delle loro idee, hanno sempre avviato discussioni positive sulle tematiche proposte confrontandosi tra di loro.

Leggi tutto: DA SENIGALLIA

Ben ritrovati a tutti i lettori! Come tradizione, settembre è mese di bilancio su quanto svolto durante i mesi di giugno e luglio e occasione per rilanciare il programma 2017/2018.

Grest 2017

Grande affluenza anche per l’anno 2017 con il Grest “Detto Fatto”. Il nostro oratorio ha accolto 160 bambini e ragazzi tra i 6 e i 13 anni, accompagnati per 4 settimane da 47 adolescenti con il compito di assistenti-animatori coordinati da me, Samanta Ierace, Cristian Ruffini, Suor Angela, Suor Ester, Suor Tullia e naturalmente il nostro Don Maurizio. In collaborazione con l’amministrazione comunale, in alcuni momenti del progetto, sono intervenuti Mauro e Alice in qualità di assistenti ad personam di Gabriele e Nikolas, due bambini molto speciali che il tutto il Grest ha avuto la fortuna di conoscere ed ospitare adeguatamente durante le quattro settimane. Nonostante la giovanissima età della metà degli assistenti animatori, il servizio svolto è stato di qualità riscontrando grande favore in tutti partecipanti coinvolti. Nemmeno quest’ anno sono mancate le tanto attese gite e anche in questo 2017 abbiamo avuto la fortuna di essere ospiti dalle famiglie Gitti-Fausti che da tanti anni ci accolgono con tanta ospitalità in località Albereto preparandoci uno squisito pranzo ed un altrettanto gustosa merenda. A loro e a tutte le persone che anche con piccoli gesti silenziosi ma importanti ci sostengono va il mio più sentito ringraziamento.

Leggi tutto: CAG News Settembre 2017