Parrocchia

La Parrocchia di Marcheno è situata a metà della famosa valle del fiume Mella: la Valle Trompia.

Essa è dedicata dal 1989, data d’iscrizione al pubblico registro delle persone giuridiche, ai santi Pietro e Paolo e conta circa 4000 abitanti.

La storia e la tradizione della parrocchia di Marcheno è molto antica, come dimostrano i recenti affreschi quattrocenteschi ritrovati nella chiesa parrocchale e come, ancora oggi, alcuni valori tradizionali vengano tramandati da padre a figlio. Fino a qualche decennio fa la comunità era rappresentata solamente dall’antico nucleo di famiglie marchenesi, mentre ora, grazie alla costruzione di nuove abitazioni e alla posizione strategica del paese rispetto alla Valle, è diventata una comunità composta anche da persone originarie dell’alta Valle, di alcuni paesi fuori e dentro la provincia di Brescia.

Attualmente nella parrocchia di Marcheno presta servizio don Maurizio Rinaldi, parroco dal 2008. Accanto al sacerdote, operano per la cura pastorale tre suore dell’ordine delle suore Maestre di S. Dorotea e moltissimi collaboratori impegnati in parrocchia con compiti e ruoli diversi.

Organo rappresentativo della comunità cristiana di Marcheno è il consiglio pastorale, il quale, convocato dal parroco, ha il compito di portare la voce degli abitanti di Marcheno e di consigliare il parroco su temi veramente importanti per la vita cristiana del paese.

La vita della parrocchia di Marcheno è molto diversificata in settori e molto variegata nelle proposte, ma tutte con un medesimo fine: renderla una vera e propria comunità di fedeli che possano condividere la stessa fede attraverso la celebrazione dei sacramenti, la catechesi e la carità.

La parrocchia si interessa inoltre alla formazione e all’educazione dei bambini, adolescenti e giovani, soprattutto attraverso la realtà dell’oratorio. Esso costituisce un punto di riferimento per un folto di gruppo di persone, e le sue iniziative mirano a fornire momenti ed esperienze di aggregazione e divertimento comunitari attorno ai valori umani e cristiani.

Numerose sono inoltre le iniziative organizzate per coinvolgere la comunità: esse vanno dalle attività sportive gestite dalla Polisportiva per i ragazzi, fino alle attività che mettono in campo persone di tutte le età e che realizzano a volte dei “piccoli capolavori” (si pensi ad esempio all’ormai famoso presepio sul fiume gestito dagli amici del presepio).

Indispensabile strumento che permette alla parrocchia di comunicare con il paese è il bollettino parrocchiale, in cui si possono leggere riflessioni sulla vita della Chiesa e utili informazioni per la comunità. Esso contiene in allegato anche “Pagine Sciolte”, un giornalino realizzato da un gruppo di giovani con l’intento di favorire il dialogo e la riflessione con i loro coetanei.

Suor Alice…in questo tempo, a chi le era vicino e a chi la andava a trovare, ripeteva spesso: desidero che Gesù mi venga a prendere, gliel’ho detto di venirmi a prendere…- anche se il passaggio da questa terra al paradiso le faceva logicamente paura – desiderava vedere il suo Signore. Ora il Signore l’ha accontentata.


Suor Alice è nata a Marcheno nel 1922. Nel 1939 ha iniziato il suo cammino nella Famiglia delle Poverelle. Dopo i primi anni della formazione trascorsi a Bergamo, viene inviata a San Pellegrino nel convitto delle operaie, dove con la sua parola, sempre pacata e saggia, ha saputo consigliare e sostenere numerose giovani.


Dal 1944 fino al 1963 ha trascorso la sua vita a Stabello tra la scuola materna e la parrocchia, nel corso dei suoi anni più volte è tornata a Gaverina, un breve periodo a Milano e ad Albino, Lallio, Sombreno, Barzesto e poi dal 2007 fino al 2015 nella comunità di Brescia “Casa san Giuseppe” prima con le sorelle anziane e poi con gli ospiti, ai quali ha saputo regalare la sua dolcezza e la sua capacità di voler bene, tanto da riceverne in contraccambio affetto, simpatia e stima.

Leggi tutto: Ricordo di suor Alice Fausti

Come potrà un giovane tenere pura la sua vita?  Custodendo la tua parola (S.I. 119)

Itinerario spirituale per giovani dai 20 ai 30 anni

Programma degli incontri:
  • Domenica 18 Febbraio 2018 - La misura della Fede
  • Domenica 25 Marzo 2018 - La vita come itinerario spirituale
  • Domenica 22 Aprile 2018 - Itinerario e regola di vita spirituale
  • Domenica 20 Maggio 2018 - Attualizzazione giovanile della regola di S.Bernardo
  • Domenica 10 Giugno 2018 - Alla ricerca di una regola di vita
Istruzioni per l'uso:
  • La partecipazione alle serate prevede un'iscrizione presso Don Maurizio
  • Si richiede la presenza continuativa in relazione alla gradualità di sviluppo dei temi
  • Si propone ai partecipanti la partecipazione alla Messa festiva delle 18:30 in Parrocchia
  • Segue l'invito per la condivisione insieme presso l'oratorio (sarà richiesto un piccolo contributo)
  • si continua con lo sviluppo del tempa dell'incontro con modalità laboratoriale

Stay tuned, stay fithfull !!!!!

POLONIA

-Sulla Via dell’Ambra da Danzica a Cracovia passando per la Masuria, Varsavia ed i luoghi di San Giovanni Paolo II -

2 /9 AGOSTO 2018
8 giorni (7 notti) – aereo

 

OPERATIVO voli LUFTHANSA
Malpensa/Monaco 08,55 – 10,00 Monaco/Danzica 11,00 – 12,30
Cracovia/Francoforte 14,50 – 16,25 Francoforte//Malpensa 17,55 – 19,05

Leggi tutto: Programma Pellegrinaggio in Polonia