Notizie

MadonnaCastelloAnnunciazione del Signore

Martedì 29 marzo 2016
 
Pellegrinaggio mariano presso il Santuario "Madonna di Montecastello” – Tignale – Lago di Garda
Iscrizioni presso l'ufficio parrocchiale entro mercoledì 23 marzo
Quota di partecipazione € 35,00 (viaggio e pranzo incluso)


giobbe3

Le parrocchie dei Ss. Pietro e Paolo e di S.Giacomo

invitano la comunità

Sabato 19 Marzo ore 20:30

nella Chesa Parrocchiale di Marcheno

PROCESSO A DIO

Giobbe e il volto di Dio tra giustizia e misericordia

 

Non è solo una sacra rappresentazione poichè il "protagonista" è per certi versi assente...

Non è solo un momento di riflessione, poichè da soli non possiamo dare risposta a tutto...

E' un processo, dove l'imputato è Dio, Giobbe è l'inquisitore, avvocati gli amici di Giobbe. Il giudice-arbitro siamo noi, che durante lo svolgimento del dramma siamo chiamati ad intervenire.

 

Si consiglia la lettura preventiva del libro di Giobbe nell'Antico Testamento.

 

 

Giubileo della MasericordiaIl logo e il motto offrono insieme una sintesi felice dell’Anno giubilare. Nel motto Misericordiosi come il Padre (tratto dal Vangelo di Luca, 6,36) si propone di vivere la misericordia sull’esempio del Padre che chiede di non giudicare e di non condannare, ma di perdonare e di donare amore e perdono senza misura (cfr. Lc 6,37-38). Il logo – opera del gesuita Padre Marko I. Rupnik – si presenta come una piccola summa teologica del tema della misericordia.

Mostra, infatti, il Figlio che si carica sulle spalle l’uomo smarrito, recuperando un’immagine molto cara alla Chiesa antica, perché indica l’amore di Cristo che porta a compimento il mistero della sua incarnazione con la redenzione. Il disegno è realizzato in modo tale da far emergere che il Buon Pastore tocca in profondità la carne dell’uomo, e lo fa con amore tale da cambiargli la vita. Un particolare, inoltre, non può sfuggire: il Buon Pastore con estrema misericordia carica su di sé l’umanità, ma i suoi occhi si confondono con quelli dell’uomo. Cristo vede con l’occhio di Adamo e questi con l’occhio di Cristo.

Ogni uomo scopre così in Cristo, nuovo Adamo, la propria umanità e il futuro che lo attende, contemplando nel Suo sguardo l’amore del Padre. La scena si colloca all’interno della mandorla, anch’essa figura cara all’iconografia antica e medioevale che richiama la compresenza delle due nature, divina e umana, in Cristo. I tre ovali concentrici, di colore progressivamente più chiaro verso l’esterno, suggeriscono il movimento di Cristo che porta l’uomo fuori dalla notte del peccato e della morte. D’altra parte, la profondità del colore più scuro suggerisce anche l’imperscrutabilità dell’amore del Padre che tutto perdona. (Osservatore Romano)

Eccoci, pronti, preparati, concentrati, emozionati, vestiti con l’abito più bello, la tanto attesa Domenica 8 Novembre è arrivata finalmente! Con i genitori, padrini e madrine e i parenti tutti, i 25 ragazzi/e del Gruppo Antiochia sono in fervida attesa fuori dal sagrato della Chiesa pronti per iniziare la celebrazione della Santa Cresima e Eucarestia.
Ma non posso raccontare di questa giornata senza fare doverosamente un passo indietro di qualche settimana; infatti, i giorni precedenti al Rito hanno impegnato i ragazzi ad una preparazione intensa, a volte difficile, che ha portato il Gruppo al tanto “temuto” colloquio! Davanti a una rappresentanza della Comunità presieduta da don Maurizio i ragazzi sono stati interrogati sugli argomenti da studiare, hanno parlato della loro preparazione personale e tra una parabola una risata e un dolcetto anche l’ “esame “ è stato superato.
Ma ancora una “prova” aspettava il Gruppo. Il sabato successivo l’atteso ritiro spirituale a Bovegno, ospitati dalle gentilissime Suore Dorotee. Il pomeriggio ha tenuto impegnati i fanciulli in lavori e confronti personali con l’aiuto prezioso di Alberto e Lorenza , soffermandoci in particolare sulla parola ECCOMI cioè ecco..me , io sono qui, sono presente, sono pronto per ricevere lo Spirito Santo e il Corpo di Cristo. Fatte un po’ di prove, la cena graditissima ,i ragazzi hanno preparato il loro GRAZIE fiorito che spiccherà esposto sul Conopeo in Chiesa la mattina della Cresima, mentre i genitori , i padrini e le madrine si trattenevano in ritiro con don Maurizio.Nei giorni precedenti a questa domenica, i ragazzi hanno provato, preparato e riprovato la celebrazione, affinché’ tutto si svolgesse in modo regolare e più ordinato possibile.

Leggi tutto: Ecco... Me

Domenica 8 novembre 2015 nella chiesa parrocchiale dei Santi Pietro e Paolo, si è tenuta la celebrazione delle Cresime e della Prima Comunione per 25 ragazzi della nostra comunità. Ha presieduto la cerimonia mons. Gabriele Filippini. Come di consuetudine pubblichiamo l’elenco dei cresimati e comunicati.

Cresime 2015
Belloni Lorenzo Limoncino Giacomo
Camedda Omar Lleshaj Ergildo
Carrara Diego Mazzelli Gabriele Lino
Cedoni Carlo Monteleone Luca
Corbellini Vera Morandi Marta
Cosco Mazzuca Samuel Nasuti Thomas
Facchini Gaia Raza Filippo
Favero Mery Resenterra Chiara
Frola Gabriel Resinelli Sara
Gerardini Stefano Rocca Martin
Guerini Filippo Torcoli Marco
Lanfranchi Michele Turla Giulia