Presepio sul fiume

Andarono senza indugioLa magia della Betlemme di Marcheno, cresciuta in 29 anni di lavoro sul fiume Mella e che nella notte offre un incredibile spettacolo di luci che danzano sull’acqua in movimento, quest’anno ha rischiato di restare spenta.

Quando a fine settembre sono iniziati i lavori per il nuovo ponte che affianca quello attuale del 1851, gli Amici del Presepio hanno avuto un momento di esitazione. Il progetto comportava l’abbattimento della scalinata di accesso dal sagrato, realizzata negli anni passati con a fianco scene bibliche come l’Annunciazione, prologo alla visita del villaggio. Percorrendola i visitatori scendevano in piena sicurezza al fiume e al portale ad arco dell’ingresso, per risalire, dopo aver ammirato scenografie ogni anno rinnovate e l’omaggio al bambin Gesù nella sua capanna, sovrastata dalla grande cometa, al castello di Re Erode e ritornare al sagrato passando sul fianco della canonica.

Rinfrancati anche dal parroco don Maurizio Rinaldi, si sono messi al lavoro (sanno fare i muratori, i carpentieri, i falegnami) per tagliare arbusti, ripulire vialetti, sistemare i tetti delle casette e gli interni con i suggestivi arredamenti del villaggio ormai stabile, tutto in muratura ricostruito in perfette proporzioni sul crinale del pendio che degrada, su un fronte di circa 120 metri e un’area di oltre 2000 metri quadrati, ricavata con pazienti e continui adattamenti. Tutto era pronto con le sue sorprese per la notte di Natale, quando la capanna ha accolto il piccolo Gesù portato in processione fino alla mangiatoia dalla vicina parrocchiale. Centinaia come sempre i visitatori. Il grande presepe lungo il Mella sarà visitabile ogni giorno dalle 10 alle 22, con ingresso e ritorno dal cancello che sta a fianco della canonica fino all’8 di gennaio.

 

Edmondo Bertussi

 

ozio_gallery_jgallery
Ozio Gallery made with ❤ by Open Source Solutions

30° anniversario Presepio sul MellaLa magia della Betlemme sul fiume, che nella notte di Marcheno diventa spettacolo affascinante di luci che danzano sull’acqua, compie 30 anni.

Un traguardo ancora più significativo se si pensa che la grande stella cometa sulla capanna un anno fa ha rischiato di spegnersi.

A settembre erano iniziati i lavori per il nuovo ponte che affianca quello del 1851. Lavori che avevano comportato l’abbattimento della scalinata di accesso all’area del presepe, a bordo fiume.

Gli Amici del Presepio hanno avuto un momento di grande esitazione.

Che fare? Il rischio era quello di perdere il filo di un rito che si ripeteva da quasi 30 anni. Si trovò una soluzione di emergenza: andata e ritorno dal cortile della canonica.

Ora il ponte è finito e come promesso la scalinata è stata ricostruita.

GLI AMICI si sono rimessi al lavoro: prima l’impegnativa pulitura della vegetazione cresciuta tra le costruzioni del villaggio tutto in muratura ormai stabile sul pendio che degrada dal sagrato della parrocchiale verso il Mella, su un fronte di circa 120 metri e un’area di più di 2000 metri quadrati ricavata con pazienti e continui adattamenti.
Poi le riparazioni, le ricostruzioni e la messa in sicurezza dalle intemperie: sanno fare i muratori, i carpentieri, i falegnami, e ogni anno aggiungono novità da scoprire negli interni ed esterni delle costruzioni.

Leggi tutto: Il presepio sul Mella compie 30 anni!

"Natale è qui, e Natale è la pace".... questo il tema che ha accompagnato il Natale 2015.

Complice la brevità dell'Avvento oppure il clima meteorologico poco "Natalizio" il Natale 2015 è arrivato velocemente e altrettanto velocemente siamo ritornati al nostro "tempo ordinario".

Come non riportare però alla mente l'occasione che tutta la comunità ha avuto di lasciarsi incantare dal presepe allestito sull’argine del fiume Mella che, come tutti gli anni, il Gruppo Amici del Presepio, ha allestito per noi. Mesi di preparativi, come ben sapete... ma alla fine... che spettacolo! Camminare ammirando le casette e i minuziosi dettagli per poi arrivare alla capanna che ci dona un soffio di serenità. Natale è qui, Natale è la pace.

È vero, siamo tornati velocemente alla nostra quotidianità ma, permettiamoci ogni tanto di ritornare con la mente ed il cuore a quella capanna così da poter dire, ogni giorno: "Natale è qui", Dio sta nascendo, è nato qui ed ora in questo frammento della mia quotidianità. E allora sarà la pace, pace che scaturisce dall’evento che ha cambiato la storia... per sempre: l’Amore, quello vero, si è fatto bambino e ha trasformato ... trasforma ... il mondo.

Un sincero ringraziamento, dal profondo del cuore, agli Amici del Presepio e a tutti coloro che con il loro piccolo grande contributo regalano alla nostra comunità un dono così grande.

 

P.S. 10.000 ... è la stima approssimativa delle persone che, da tutta la provincia, sono venute a visitare il presepe di Marcheno. Un numero elevato che premia l'enorme lavoro e le innovazioni che ogni anno fanno "nuovo" il presepio. L'edizione 2015 ha visto infatti l'aggiunta della taverna, del calzolaio e il restyling della capanna della natività. Nuovi personaggi creati dalla maestria di un anonimo autore gardonese (una struttura in ferro e legno ricoperta con vestiti che differenziano i vari personaggi, mani e testa in gesso colorato). Il nostro amato gruppo Amici del Presepio non si ferma mai... è sempre alla ricerca di nuove idee e non si tira mai indietro di fronte a nuove proposte e/o collaborazioni.
Sara

 

ozio_gallery_nano
Ozio Gallery made with ❤ by Open Source Solutions

Anche quest'anno vede la luce il tradizionale Presepio sul Mella, preparato dagli "Amici del presepio" sulla riva del mella di fianco alla chiesa parrocchiale dei Ss. Pietro e Paolo di Marcheno.
Orario di apertura fino all'11 Gennaio dalle 10.00 alle 22.00

Altri presepi nella zona: nelle chiese parrocchiali di Marcheno e Cesovo e nella chiesa della Madonnina

stop view Info
/
      preview
      Album
      Titolo
      Data
      Dimensioni
      Nome file
      Dimensioni file
      Fotocamera
      Distanza focale
      Esposizione
      Numero F
      ISO
      Marca della fotocamera
      Flash
      Visualizzazioni
      Commenti
      ozio_gallery_fuerte
      Ozio Gallery made with ❤ by Open Source Solutions