Eccoci  ancora una volta all’appuntamento  con l’ ottobre missionario.

Quest’anno la giornata missionaria mondiale,  la 84a della storia, si è celebrata domenica  24 ottobre, con questo messaggio :  “ spezzare  pane per tutti i popoli “.

 

Per i cristiani, il segno distintivo di appartenenza è proprio l’invito a mensa : un pane che fa memoria della vita donata sulla croce, un pane che si porta all’altare per condividerlo tra fratelli, un pane che si porta con sè per nutrire coloro che ne sono privi, un pane che combatte la fame.

Fame del corpo e fame di pienezza di umanità, di relazioni fraterne, di amore tra uomo e donna, di sapere e di cultura, di lavoro e dignità, di salute, di gioia di vivere.

 

il pane portato all’altare è  “frutto del lavoro“  e  della fatica;  il pane che si spezza  è da condividere :  il corpo del signore viene distribuito nella celebrazione e nella vita.

 

e  noi  che possiamo fare ?

 

  • ciascuno, in forza del battesimo è  “missionario“,  è  un  chiamato ad accogliere la parola che salva  :    Gesù, e ad  essere testimone, nel suo ambiente di famiglia, di lavoro, di scuola, ecc.

 

  • ognuno ha anche l’opportunita’ di avere un maggior contatto con la missione piu’ specifica,  ad opera di missionari  che raggiungono ogni luogo della terra, per rispondere all’invito di gesu’  : “  andate in tutto il mondo, predicate il vangelo ad ogni creatura .” ( mc.  16,15 )

 

e   come  ?

 

Nella nostra comunità parrocchiale c’è la presenza del    gruppo  missionario:  formato da ragazzi /e e da donne che ogni 15 giorni , al martedì, si ritrova in oratorio per un momento di conoscenza, di esperienze missionarie, di preghiera e di attività manuali per realizzare lavoretti, destinati alla vendita in favore delle missioni.

 

Questo gruppo è sorto nel 2004, ispirato all’idea di sensibilizzare bambini/e, ragazzi/e, ad allargare i loro orizzonti in favore di altri loro coetanei bisognosi  materialmente e spiritualmente.

 

Attualmente continua con questa finalità e chi partecipa dimostra entusiasmo, impegno, con l’aiuto di una decina di cooperatrici dell’opera di Santa Dorotea e delle suore.

Altre signore, pur restando nelle loro case, ma animate da spirito missionario,collaborano con la preghiera e realizzando dei bellissimi lavori che vengono venduti in varie occasioni.

 

Le nostre porte sono aperte a tutti: ragazzi, giovani, adulti e a quanti desiderano collaborare con noi.

 

domenica 24 ottobre, per la giornata missionaria mondiale,  abbiamo organizzato una lotteria e allestito una bancarella con vari lavori confezionati  e realizzati da tutto il gruppo.

 

grazie alla generosita’ dei parrocchiani , abbiamo raggiunto la somma di 1650 € che sono stati cosi destinati:

  • 200 €  per l’adozione di una classe delle medie in Madagascar, a Suor Ausilia Bordiga delle Suore Dorotee.
  • 170 €  per l’adozione di una classe di bambini/e a   Gihiza in Burundi (Africa)
  • 640 €  per Padre Giancarlo Rizzinelli missionario in Brasile.
  • 640 €  per Suor Liberata Fausti   missionaria  in India.

 

 

Un grazie a tutti dal gruppo missionario parrocchiale

Cesira Piardi e Suor Veronica