La Caritas nasce a Marcheno nel 1997 da una precisa richiesta del consiglio pastorale parrocchiale.
E’ composta da otto volontari fissi ma durante le iniziative o in momenti di particolare emergenza il numero si triplica. Presidente è il Parroco.

Finalità

  • Aiutare la Parrocchia a realizzare una delle sue funzioni vitali: lo spirito e la pratica dell’amore affinché la comunità si renda credibile e riconoscibile da tutti.
  • Prendere piena coscienza del rapporto indissolubile e integrativo esistente tra evangelizzazione -sacramenti- carità
  • Favorire un cambiamento di mentalità e di prassi, passando:
    • dalla delega alla partecipazione
    • dall’elemosina all’accoglienza
    • dall’assistenza alla condivisione
    • dall’impegno di pochi al coinvolgimento di tutti
    • dalla semplice conoscenza dei bisogni al “farsene carico”
    • dalle risposte emotive e occasionali all’intervento organico e continuativo
  • Farsi prossimo a partire dagli “ultimi” per servire “tutti”
  • Educare al senso autentico della carità e dell’esercizio dell’amore verso il prossimo.

COME OPERA LA CARITAS PARROCCHIA

  • Studia e analizza le povertà e le risorse esistenti,stimolando le risposte adeguate.
  • Informa la comunità sulle situazioni di maggior bisogno ed emarginazione; presenta iniziative di solidarietà e occasioni concrete di impegno.
  • Propone iniziative di educazione alla solidarietà.
  • Promuove forme diverse di servizio e di volontariato.
  • Stimola la solidarietà nei confronti delle popolazioni colpite da calamità in Italia e all’estero; propone microrealizzazioni di sviluppo nel Terzo Mondo; educa alla pace.
  • Favorisce il collegamento con i servizi sociali del territorio.
Le iniziative svolte in tutti questi anni possono essere così suddivise:

  • Realtà locali:
    • Distribuzione di vestiario e generi alimentari alle famiglie bisognose della nostra Parrocchia e Zona Pastorale
    • Giornata del pane
    • Raccolta di S.Martino
  • Emergenze nazionali/internazionali:
    • Raccolta di generi alimentari per le popolazioni colpite dal terremoto in Umbria
    • Invio di aiuti di vario genere per la Romania
    • Adozioni a distanza in Libano e Gheraesti (Romania)
    • Raccolta e distribuzione di generi alimentari e di prima necessità ai profughi della guerra in Kosovo
    • Coordinamento volontari per la costruzione del Centro di Formazione Professionale p. G.Fausti a Krajen (Albania).
    • Raccolta di fondi per i popoli colpiti dal maremoto del sud-est asiatico
  • Collaborazioni:
    • Gruppo oratorio per la “Raccolta di San Martino”
    • Servizi sociali del comune di Marcheno
    • Gruppo adolescenti e giovani
    • SVI associazione cattolica di volontariato per l’iniziativa “Abbiamo riso per una cosa seria”
    • Sostegno economico ai Missionari, soprattutto originari della nostra parrocchia
    • Scuola professionale Padre Fausti in Albania
  • Formazione:
    • Incontri per volontari Caritas della macrozona o diocesani per qualificare le modalità d’intervento e di approfondimento caritativo
    • Serate su problemi di giustizia mondiale quali la remissione del debito estero.