Articoli

In questa sezione vengono raccolti gli editoriali e gli articoli più importanti a partire dal 2010

L’8 ottobre 2013 Papa Francesco ha convocato l’Assemblea Straordinaria Generale del Sinodo dei Vescovi sul tema “Le sfide pastorali sulla famiglia nel contesto dell’evangelizzazione”. Si tratta di un grandioso progetto per verificare lo stato di salute della famiglia nel mondo, indagare le conseguenze determinate su genitori e figli da una certa cultura del relativismo, dare voce al malessere di tante famiglie cristiane che vorrebbero trovare nuove strade per testimoniare la fedeltà alla propria vocazione. E’ stata quindi fatta un’amplissima ricognizione, attraverso il “Documento preparatorio” ed il relativo questionario, diffuso a livello mondiale. Ora è già disponibile l’”Instrumentum Laboris” con i risultati della ricognizione, che verrà utilizzato dai vescovi nel Sinodo straordinario di questo ottobre 2014.

L’analisi dettagliata, presentata nell’Instrumentum laboris, rappresenta uno specchio realistico dello stato odierno della famiglia. I risultati evidenziano un’immagine della famiglia dolorosamente deturpata, tanto da poter essere paragonata a quella dell’Uomo della Sindone.

Leggi tutto: La Famiglia: una bellezza da riscoprire

La Chiesa esprime una attenzione particolare nei confronti dell'arte perché riconosce che questa è una espressione attraverso la quale Dio rivela sé stesso; l'artista diventa il luogo ed il tempo della comunicazione tra l'uomo e Dio ed il contenuto della comunicazione richiama a quella bellezza, a quella bontà, a quel significato che la promessa di Dio rilancia continuamente, la dove la dignità, la bellezza e la bontà umana trascendono continuamente se stesse per un di più di “paradisiaco”. Ne sono esempio alcune opere d'arte in generale; in particolare la scultura, la pittura, la letteratura, la musica e molte altre.
Testimonianza dell’attenzione della Chiesa all'arte è la Lettera del papa Giovanni Paolo II agli artisti del 1999 “a quanti con appassionata dedizione cercano nuove « epifanie » della bellezza per farne dono al mondo nella creazione artistica”.  « Dio vide quanto aveva fatto, ed ecco, era cosa molto buona » (Gn 1,31).
Già prima papa Paolo VI chiudeva il Concilio Vaticano II con il Messaggio agli artisti...“della vera arte” , in data 8 dicembre 1965.
Oggi papa Francesco dedica ancora la sua attenzione agli artisti; in più occasioni, dagli artisti di strada, agli artisti coreani, ai maestri fiorai.  

Sarà anche per questo allora che la nostra sensibilità spirituale è vigilante; attenta di volta in volta a scorgere “il divino” o un richiamo religioso o laico ad esso che rimanda all'Eterno.

Leggi tutto: Vento contro? Controvento!

Leggi tutto: Solo Attimi... di stellare immensità

sepolcro vuoto

La Vita è perfetta.
Tutte le vite sono perfette.

La perfezione sta nel fatto che Dio ci dà ESATTAMENTE
ciò che ci è necessario per diventare perfetti.

Di volta in volta. Senza stancarsi mai.
Se riusciamo a cogliere ciò che ci è donato...
gli incontri, le persone, le parole,
la Parola, i libri, il tempo,
il creato, l'amore, il dolore,
il lutto, la perdita, il successo,
il fallimento, la fatica, la felicità...

compiamo un passo verso la nostra perfezione.

Se no, ci sentiamo perduti. E' il dolore del nostro peccato.
Ma Dio trasforma anche il dolore del nostro peccato nella sola cosa che ci è NECESSARIA, in quel preciso momento.

E ci dà ancora, ed ancora, ed ancora, la  perfetta possibilità per noi, come siamo IN QUEL MOMENTO...

E' il perdono incondizionato.

Dio ci rimette sul sentiero della perfezione.

Personalmente, quasi mai ho la consapevolezza  necessaria per vedere questa perfezione  NEL PRESENTE... è una condizione che si realizza in rari momenti di luce interiore... ma se guardo indietro alla mia storia, vedo che è così. E se guardo alla storia delle persone che ho conosciuto, vedo che è così.
La Vita è perfetta.

 

Ricevo questo scritto per mail da una amica che conosco da quindici anni e con la quale ho condiviso gioie e dolori in una vita inimmaginabile per circostanze, desideri, scelte, illusioni, errori, delusioni, amarezze e tanto, tanto altro.

Leggi tutto: La vita è perfetta

Mentre scrivo, ricevo una mail: "Ciao Don...Chiudi gli occhi e ascolta...

Seme gettato nel mondo, Figlio donato alla terra,

il tuo silenzio custodirò

Resto con te, Gen Verde

 

...cosa ne dici?

Antologia del Silenzio 

a cura di don Maurizio

Mentre di passaggio sosto davanti alla televisione assisto ad una breve intervista. Una bella signora, da tratti sottili e dai modi garbati, di un sorriso pacificato, intrattiene l'attenzione di chi interessato ascolta la proposta della Accademia del Silenzio per l'anno 2014.

Addirittura una Accademia del Silenzio, penso, forse una "trovata" dell'ultimo intellettualismo pseudo spirituale.

Mi informo.

Leggi tutto: ...il tuo silenzio custodirò...

Nella serena ricerca di doni per il Natale, ho trovato questi due scritti, un dono per me che desidero condividere con voi .

Considerazione scontata e persino un po' noiosa a ripetersi se del Natale celebriamo l'effimero o l'esagerato, di cose, supposti sentimenti, riti paganeggianti. Per chi non si rassegna, ma non vuole demonizzare né enfatizzare, rimane una terza possibilità: cercare ed esprimere l'essenziale. Esso ha il fascino del semplice e del tutto, del misurato e del bello, del sobrio e del piacevole. L'essenziale assomiglia all'incanto instancabile della bellezza e del sorriso di un bambino, Mite, Potente. L'essenziale assomiglia alla libertà, alla gratuità e alla gioia di Chi autenticamente dona e autenticamente riceve. L'essenziale è interpretare l'umano nel divino e il divino nell'umano; è osare e credere in Colui che è inafferrabile nel presente, efficace nella memoria del passato, speranza nel futuro. L'essenziale è vivere affidandosi alla gratuità dell'amore di Chi ci sta accanto; l'essenziale è l'assenza di paura o agitazione, amarezza o asprezza, orgoglio o superbia; l'essenziale è la Possanza della Mitezza, è il Vigore dell'umiltà, è la Nobiltà della Ricchezza. L'essenziale è una amorosa "follia" di chi abbandonandosi rinasce.

Auguri per una amorosa, natalizia "follia"...della fede.
Don Maurizio

Leggi tutto: La notte dei miti